Intermezzi

Provo a togliere

Provo a togliere i «ma allora» e i «dovrei»
come si taglia un bordo ad appunti non miei.
Provo a smettere di essere un ruolo
che è come un palo puntato al suolo…

Non serve rabbia né rivendicazione
serve giocare con l’immaginazione
che ogni luogo in cui ci incastoniamo
ci rende un millesimo di quello che siamo:

rispondiamo alla pietra e ai monili
composte e accettabili siamo gentili,
reagiamo ai simboli e ai gioielli
vogliamo mostrare che siamo più di quelli.

Ma ogni lotta dimostra una guerra
ci ribelliamo perché restiamo a terra.

Basterebbe il coraggio di immaginare
che niente e nessuno ci può salvare.
Niente e nessuno ci può definire,
non è una condanna: è cominciare a fluire.

 

[Photo by alve odonnell on Unsplash]

Qualcosa di nuovo?
Ti avviso io: a caso, quando capita, una vetrina degli ultimi post!

Commenti Facebook

Lascia un commento