21
Maternità

Confesso

SE NON TUTTE LE CIAMBELLE RIESCONO COL BUCO… PERCHÉ TUTTE LE MADRI DOVREBBERO RIUSCIRE E BASTA?

 

SW_AundreLarrowE così, al nobile fine di sollevare tutte voi dai sensi di colpa e di sorridere liberamente della propria miseria, senza alcun proposito troppo impegnativo di rivedere le mie piccolezze, pubblicamente confesso:

-Che ho detto che mettevo in castigo Sarah e non l’ho fatto.

-Che mi ero ripromessa di non mettere in castigo Sarah e ce l’ho messa.

-Che in diverse occasioni ho usato parole poco congeniali alla giovane età dei miei figli.

-Che ho giocato a Lego e non ne avevo nessuna voglia.

-Che ho fatto finta di essere meravigliata e fiera per il disegno di Patrick.

-Che ho biascicato: “Ciao Isa, già sveglia?” mentre il sottotitolo recita: “Ma cazzo!”

-Che ognuno dei miei figli ha subito a suo tempo qualche giro in auto al solo scopo di addormentarlo.

-Di aver lasciato dormire il neonato di turno col pannolino zeppo (anche di cacca) pur di non doverlo riaddormentare.

-Di aver dato, in più occasioni, una caramella a Sarah e/o Patrick per comprare un minuto di pace.

-Di aver abusato di tv, pc, iPad o simili ai fini inammissibili di tenerli buoni, di averlo fatto per potermi fare i c. miei, e di non aver considerato tal cosa affatto inammissibile.

-Per lo stesso motivo confesso di non essermi sentita in colpa.

-Di aver promesso un cartone per riportarli a casa dal parco.

-Di averli minacciati di stare senza cartone se non tornavamo a casa dal parco.

-Di aver detto: “Scegli tu” di fronte a un acquisto e poi averlo bellamente pilotato.

-Di aver adoperato l’abominevole e infelice espressione: “Te l’avevo detto” almeno una volta (per ognuno dei 3). O, peggio ancora: “Così impari.”

-Di aver volontariamente omesso di portare una bottiglietta d’acqua al parco, non una, non due volte, ma come scelta di vita, così da convincere prontamente i piccoli a rimpatriare spinti dalla sete.

-Di portare, per lo stesso motivo, merendine, cracker e grissini se non perfino una focaccia come merenda.

-Di essere stata la prima a entrare all’asilo a prendere Sarah una volta.

-Confesso altresì che tale evenienza, non contemplata dalla genetica del ritardatario, accadde una e una sola volta in 3 anni (tra Patrick e la sorella).

-Confesso, infine, di aver fatto qualche pagina di compiti delle vacanze di Patrick al posto suo, imitando come meglio potevo la sua calligrafia. Per materna, compassionevole solidarietà, dinanzi a una mole che consideravo eccessiva.

Logicamente l’infine è del tutto privo di significato.

Qualcosa di nuovo?
Ti avviso io: ogni domenica una vetrina dei posts della settimana!

Commenti Facebook

Commenti 21

    1. Post
      Author
      Maddalena

      🙂 Chissà di quanti dettagli mi son dimenticata: ad esempio, appunto, tutti i vari “mi sono dimenticata di”…

  1. theswingingmom

    bell’outing, diciamo che posso spuntare il 99% delle cose 😀 😀 e le restanti, solo perchè non mi sono, casualmente, capitate!! XD

    1. Post
      Author
      Maddalena

      Magari sei meno cattivella di me, un po’ più comprensiva…così sembri, a leggerti e vederti (virtualmente)… io sono un po’ stronzetta 🙁

  2. Pigisolo

    Il non portare acqua per rientrare prima è segno di un genio assoluto. Lo farei anch’io, ma il parchetto dove andiamo è fontanellamunito…
    Inoltre, posso farti parlare con mia moglie, che non una volta nella vita della piccola ha derogato alla regola del “mezz’ora di tv al giorno e poi basta”, esponendoci ad infinite e reiterate limature di non ti dico quali parti anatomiche prettamente maschili?

    Complimenti, comunque. Gran blog.

    1. Post
      Author
      Maddalena

      No, dai, i complimenti per la volontaria omissione di fluidi non ci credo… 😉 Qui comunque fontanelle niente, almeno in quello davanti dove andiamo dopo la scuola o, insomma, quasi sempre. Quanto alla tv…dici davvero??? Stoici.

      ps: grazissime per i complimenti al blog, davvero!

  3. val

    Grazie ed ancora grazie!
    Allora diciamo che hai dato ufficialmente il via al coming out?
    Confesso di aver starnazzato come una gallina strozzata alla fine di certe giornateperchè stressata dai bimbi in pieno orario-manicomio e per non cedere alla tata-televisione. Ed infine cederci.
    Confesso di aver dedicato in altre giornate più tempo al mio blog che ai miei figli.
    Confesso di essermi sentita in colpa per questo.
    Confesso di aver allora fatto delle attività con i miei figli.
    Per poi fare delle foto da inserire…nel blog!
    🙂
    Arghhhhhhhh mamma-blogger la specie più subdola!

    1. Post
      Author
      Maddalena

      Ahhhhhh, Val carissima! “Confesso di aver dedicato in altre giornate più tempo al mio blog che ai miei figli” è troppo bella! azz che vergogna, ammetto che dovrei aggiungerla alla lista… e lì sì, i sensi di colpa mi acciaccano. E le foto? Grazie a te, sottoscrivo anche i tuoi “confesso” (mannaggia). Un bacio!!!

    1. Post
      Author
  4. Italiacon ibimbi

    Anch’io le sottoscrivo tutte, tranne quella dell’acqua solo perché non mi è venuta in mente. Ne aggiungo una comprensiva di figuraccia. “Ma sei scemoooo?” Urlato a mio figlio andando a scuola quando per scherzare mi ha spinto facendomi quasi cadere a terra. Mi sono girata e ho visto la sua maestra.

    1. Post
      Author
      Maddalena

      Eccezionale! Dai, dovremmo fare una gara 😉 Grazie mille per il contributo, fa bene al cuore!

    1. Post
      Author
      Maddalena

      Grazie Alessia! Quello che dici vale anche se non ho il serio proposito di migliorare alcuni punti? 😉

    1. Post
      Author
      Maddalena

      Che meraviglia trovare tanta empatia! Ma lo sappiamo, in fondo: i veri guai sono altri, finché si mette un cartone in più alla tv, o si dice una piccola bugia a fin di bene, non stiamo commettendo gravi crimini 🙂 Quello che penso è che tutte voi che mi avete letta e vi siete accodate siete sicuramente brave mamme.

  5. theswingingmom

    val sei un MITO assoluto!! Posso ospitarti sul mio blog?? (così continuiamo sull’onda 😀 )

  6. Pingback: Top of the Post - 05.10.2015 - The Swinging Mom

    1. Post
      Author
    1. Post
      Author
      Maddalena

      Cara Francesca, e…lo so, per me tu sei quella “dei 4”: perla rara 🙂 Come darti torto? Il coming out comunitario è una specie di festa, ci sbronziamo un po’ tutte, fa solo bene! Grazie!!!

Lascia un commento